10 SEMPLICI CONSIGLI PER UN CAMBIO DI STAGIONE PERFETTO

Vuoi conservare al meglio i tuoi tacchi così che saranno già pronti per la stagione estiva, scongiurando brutte sorprese come muffa, macchie o tacchetti usurati?

In questo articolo voglio guidarti ai 10 migliori consigli per la conservazione delle tue scarpe nella stagione invernale e a come preparare i tuoi piedi all’autunno ed essere sempre al Top! Quello che imparerai da questo articolo ti aiuterà ad avere tacchi sempre in ottimo stato e subito: saranno sempre come nuove, avranno una vita più lunga e avrai fatto un ottimo uso dei tuoi soldi.

Pronta? Cominciamo subito!

Una pratica che cambierà per sempre la tua scarpiera:
risultati assicurati

Prima però devo confessarti una mia disavventura.

Quando ero una ragazzina e già amavo alla follia i tacchi non prestavo molta attenzione alla loro cura.
Ricordo ancora che le abbandonavo nelle loro scatole ad ogni cambio stagione senza rendermi conto del danno che avrei potuto causare.

E pure vedevo mia mamma che prima di riporre le scarpe per la nuova stagione seguiva tutta una procedura (sembrava quasi un rito magico) e il suo impegno era sempre ripagato perché il risultato era sempre perfetto: scarpe sempre come nuove, anche dopo anni di utilizzo!

Io no, non ero ancora matura sull’argomento.

Accadde che era fine settembre, faceva freschetto e avevo bisogno di scarpe chiuse per una festa, così sono andata nella scarpiera pensando ad paio di scarpe meravigliose che non vedevo l’ora di indossare, anche perché l’anno prima le avevo usate pochissimo. Ma la sorpresa è stata terribile, le scarpe erano completamente ammuffite e avevano sviluppato un odore insopportabile, ho provato anche a spazzolarle, a passare un panno inumidito, ma nulla.

Alla fine ho dovute buttarle con la tristezza nel cuore.

E una donna per buttare un paio di scarpe deve avere un motivo serio, ed è li che ho imparato la lezione!

Bene, è arrivato il momento di agire e vedere insieme quali sono i passaggi per un cambio di stagione perfetto, ma prima ti voglio far conoscere un corso che sta migliorando il mio Instagram e mi sta aiutando a raggiungere più donne a cui dare consigli, è fighissimo, si chiama IstaFaiga“.

Il rito magico per un cambio stagione perfetto:
pochi la conoscono e tu la saprai usare

Come puoi capire tutto sta nel conoscere i consigli giusti. Quando ti renderai conto che seguendoli avrai scarpe sempre perfette e che non sarai più costretta a gettarle perché rovinate, allora avrai il controllo della tua vita (ed anche delle tue finanze).

Il primo passo verso un cambio stagione perfetto?

OSSERVALE tutte, si passale una ad una al tuo radar e cerca di capire se hanno bisogno dell’intervento del dottore (il calzolaio) e tutte quelle che non passano la selezione mettile da parte così ti spiego cosa fare.

Come riconoscere una scarpa da dottore e una no?

Forse mi ripeterò ma è un aspetto che reputo fondamentale, la prima cosa che devi vedere è se il tacchetto è ancora integro e che la risuolatura sia ancora perfetta, poi verifica che non ci siano degli scollamenti e che la molla dei cinturini non si stia sfilacciando (in questi casi le scarpe non si buttano, ma si aggiustano).

Adesso che le hai selezionate, prendi le tue scarpe messe da parte e portale dal dottore. Lui saprà già cosa non va e cosa deve fare. Riconosci un bravo calzolaio da uno qualunque se quando prende in mano la tua scarpa sa già come risolvere il problema che non gli hai ancora detto! Io spero che il mio abbia il dono dell’immortalità.

Il CALZOLAIO a questo punto valuterà se hai un tacchetto da sostituire, una risuolatura da sistemare, un cinturino da sostituire e così via. Può anche accadere che lui ti guardi dritto negli occhi e ti dica “mi dispiace, queste sono proprio da buttare”. Non lo dice a caso, sa che una scarpa che ha ormai fatto il suo tempo non è più sicura per noi e può solo arrecarci danni e per questo la getta subito. A mia zia è successo!

Quando il calzolaio te le riconsegna è il momento di PULIRLE. Mai riporre le scarpe sporche. Ad esempio se sono di camoscio spazzolale, con una spazzola apposita mi raccomando, e se vuoi ravvivare il colore ci sono degli spray appositi che ti devi far consigliare dal calzolaio stesso per evitare di rovinare la scarpa.
Mentre se sono di pelle o di vernice puliscile con un panno inumidito d’acqua. Passa il lucido così da ravvivare il colore delle scarpe e lasciale asciugare.

IGENIZZALE!

Dopo una stagione intera con le scarpe ai piedi prima di riporle bisogna igienizzarle con uno spray antibatterico per evitare l’insorgere di funghi o muffe. Io alle volte uso anche dell’acqua distillata addizionata con olio essenziale di tea tree e lavanda. La cosa importante una volta che avete spruzzato lo spray è lasciarle asciugare.

Se riponete le scarpe umide, vi ritroverete a primavera con scarpe ammuffite e male odoranti, da buttare.

Quindi METTI LE SCARPE AL SOLE per un oretta o due e verificate che siano belle asciutte.

Adesso è arrivato il momento di metterle in LETARGO. Non basta chiuderle in una scatola, l’ideale è riempire la scarpa con del giornale così che non perdano la forma nel tempo (si può succedere) e prima di chiuderle nelle scatole riporle in dei sacchetti di cotone o avvolgerle nella carta velina. Così saranno protette per tutto l’inverno e potranno respirare.

Se come me avete problemi di umidità a casa l’ideale sarebbe mettere un cucchiaio di bicarbonato (lo trovi al supermercato) sul fondo della scatola, non a contatto diretto con la scarpa altrimenti la macchi. Il bicarbonato assorbe l’umidità e ti aiuterà a contrastare la nascita di muffe.

Un chicca è quella di spruzzare del profumo sulle scatole delle scarpe, lo so è superfluo ma siamo donne e a ci piace!

Bene adesso le scarpe possono scivolare nel loro sonno magico e se avrai seguito tutti i consigli saranno pronte e come nuove per la nuova stagione.

Adesso prepara i tuoi piedini per la stagione più fredda. Durante l’estate i piedi tendono a seccare e si possono anche creare degli ispessimenti di pelle che oltre ad essere antiestetici possono dare fastidio.

Primo consiglio è vai da un estetista che riporterà il tuo piedino alla morbidezza che merita, oppure fai tu a casa una bella PEDICURE (magari ci farò un articolo apposito su questo). La cosa importante se sei tu a fare la pedicure è il taglio delle unghie che non deve mai essere troppo corto, altrimenti puoi incarnire l’unghia. A me è successo e per non patire le pene dell’inferno ho dovuto subire una operazione. L’unghia deve essere sempre tagliata orizzontalmente e la parte bianca deve essere sempre visibile per circa un millimetro.

Adesso gratta via tutte le parti in cui ci sono degli ispessimenti di pelle e regalati una coccola in piena regola, una MASCHERA PER I PIEDI.
Puoi comprarne una apposta oppure puoi prendere la crema più nutriente che hai a casa e te la massaggi su tutto il piede.
La dose deve essere molto generosa, poi prendi un bel sacchetto di plastica di quelli che vanno in frigo, te lo infili e sopra metti un bel calzino. A questo punto puoi anche farti una maschera al viso compreso di sonnellino, tanto che aspetti. Resta ferma e rilassata per almeno 20 minuti, poi sfila tutto, sciacqua i tuoi piedi e asciugali bene, soprattutto tra le dita, perché se restano umidi puoi far nascere un fungo e credimi ci vorranno mesi su mesi prima che scompaia.

Adesso conosci tutti gli strumenti per un cambio di stagione perfetto.

Se ti sono piaciuti i miei consigli, condividili con le tue amiche, io non potrò che essere FELICE ed essere felice del tuo apprezzamento.

Anna Stiletto Coach per Stiletto Academy

You may also like

Rispondi